(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
gspoppibpmotion. Escursione nelle foreste Casentinesi con grigliata annessa. 
sabato In

Escursione nelle foreste Casentinesi con grigliata annessa. sabato In bici da strada dei nostri cavallini #gspoppibpmotion #gspoppi #bpmotion #casentinovalley #casentino #mtb

Share 9 1

Report 15/08/2019 - III Atto Si avvicina l’alba e nonostante il freddo persista i colori cominciano a farcelo dimenticare (non è vero mai si gelava). #igersitalia #igerstoscana #pratomagno #casentino #valdarno #notte #night #tuscany #toscana #hills #arezzo #lights #wonderful #landscape #skyporn #fields #maronn #pratomagno5p #clouds #friends #cross #horizon #sunrise #alba

Share 15 2

Report 15/08/2019 - III Atto Si avvicina l’alba e nonostante il freddo persista i colori cominciano a farcelo dimenticare (non è vero mai si gelava). #igersitalia #igerstoscana #pratomagno #casentino #valdarno #notte #night #tuscany #toscana #hills #arezzo #lights #wonderful #landscape #skyporn #fields #maronn #pratomagno5p #clouds #friends #cross #horizon #sunrise #alba

Share 18 0

Report 15/08/2019 - III Atto Si avvicina l’alba e nonostante il freddo persista i colori cominciano a farcelo dimenticare (non è vero mai si gelava). #igersitalia #igerstoscana #pratomagno #casentino #valdarno #notte #night #tuscany #toscana #hills #arezzo #lights #wonderful #landscape #skyporn #fields #maronn #pratomagno5p #clouds #friends #cross #horizon #sunrise #alba

Share 23 1
Advertisement
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Il Borgo di Capraia (Talla) AR. Il grande massiccio del Pratomagno si estende in prevalenza sulla Provincia di Arezzo, ma con la sua parte più a nord (zona Vallombrosa) s’insinua anche nella Provincia di Firenze. Geograficamente la montagna divide il Casentino dal Valdarno Superiore e da ogni punto del suo crinale è possibile osservare entrambe queste valli. Casentino e Valdarno divise, ma al tempo stesso unite dal Pratomagno. Sono diversi infatti i percorsi che fin dal Medioevo attraversavano il massiccio unendo queste due terre, le prime bagnate dall’Arno. Il simbolo del Pratomagno è la grande celebre croce di ferro realizzata nel 1928 sul suo crinale a 1592 metri di quota. Questa è visibile da quasi ogni zona delle due valli sottostanti. Ma la caratteristica per cui il monte è conosciuto sta nel suo nome: un grande prato che corre sulla quasi totalità del suo crinale (circa venti chilometri), da Monte Lori al Monte Secchieta (dove si arriva sia da Montemignaio che da Vallombrosa). Questo lungo prato posto così in alto e dal quale è possibile godersi incredibili panorami su mezza Toscana rende il Pratomagno un luogo ideale sia per fare brevi passeggiate che per affrontare impegnativi itinerari. Qui l’ambiente naturale è alquanto mutevole nei colori e nelle condizioni ambientali a secondo del momento del giorno e delle stagioni. Di particolare fascino sono le passeggiate sui prati nelle notti di luna piena. Il crinale del Pratomagno è inoltre un sorta di giardino naturale. Da aprile a settembre vi nascono tantissime varietà di fiori dai mille colori. Di particolare bellezza sono le fiorite di narcisi che troviamo circa a metà maggio, in particolare prima della salita per Cima Bottigliana provenendo da Monte Lori. #talla #yallersarezzo #yallersitalia #volgoitalia #new_photoitaly #volgoarezzo #volgotoscana #igersarezzo #toscana #shotz_of_italia #new_photoitaly #gosharewood #igerstoscana #historyandpics #traveldaw #turismo #landscape #europe_photogroup #italia #ig_captures #loves_united_toscana #igersitalia #italiagram #bestplace @discovertheworldwithoureyes #igerscasentino #shotz_of_toscana #casentino #loves_united_arezzo #capraia #pratomagno #mountains

Share 7 0

Casentino, a colored valley. Una valle colorata. #casentino #nature #cycling #bibbiena #sunflower #walking #tuscany #italy🇮🇹 #openskycasentino

Share 2 0

Il Borgo di Capraia (Talla) AR. Il grande massiccio del Pratomagno si estende in prevalenza sulla Provincia di Arezzo, ma con la sua parte più a nord (zona Vallombrosa) s’insinua anche nella Provincia di Firenze. Geograficamente la montagna divide il Casentino dal Valdarno Superiore e da ogni punto del suo crinale è possibile osservare entrambe queste valli. Casentino e Valdarno divise, ma al tempo stesso unite dal Pratomagno. Sono diversi infatti i percorsi che fin dal Medioevo attraversavano il massiccio unendo queste due terre, le prime bagnate dall’Arno. Il simbolo del Pratomagno è la grande celebre croce di ferro realizzata nel 1928 sul suo crinale a 1592 metri di quota. Questa è visibile da quasi ogni zona delle due valli sottostanti. Ma la caratteristica per cui il monte è conosciuto sta nel suo nome: un grande prato che corre sulla quasi totalità del suo crinale (circa venti chilometri), da Monte Lori al Monte Secchieta (dove si arriva sia da Montemignaio che da Vallombrosa). Questo lungo prato posto così in alto e dal quale è possibile godersi incredibili panorami su mezza Toscana rende il Pratomagno un luogo ideale sia per fare brevi passeggiate che per affrontare impegnativi itinerari. Qui l’ambiente naturale è alquanto mutevole nei colori e nelle condizioni ambientali a secondo del momento del giorno e delle stagioni. Di particolare fascino sono le passeggiate sui prati nelle notti di luna piena. Il crinale del Pratomagno è inoltre un sorta di giardino naturale. Da aprile a settembre vi nascono tantissime varietà di fiori dai mille colori. Di particolare bellezza sono le fiorite di narcisi che troviamo circa a metà maggio, in particolare prima della salita per Cima Bottigliana provenendo da Monte Lori. #talla #yallersarezzo #yallersitalia #volgoitalia #new_photoitaly #volgoarezzo #volgotoscana #igersarezzo #toscana #shotz_of_italia #new_photoitaly #gosharewood #igerstoscana #historyandpics #traveldaw #turismo #landscape #europe_photogroup #italia #ig_captures #loves_united_toscana #igersitalia #italiagram #bestplace @discovertheworldwithoureyes #igerscasentino #shotz_of_toscana #casentino #loves_united_arezzo #capraia #pratomagno #mountains

Share 5 0

Il Borgo di Capraia (Talla) AR. Il grande massiccio del Pratomagno si estende in prevalenza sulla Provincia di Arezzo, ma con la sua parte più a nord (zona Vallombrosa) s’insinua anche nella Provincia di Firenze. Geograficamente la montagna divide il Casentino dal Valdarno Superiore e da ogni punto del suo crinale è possibile osservare entrambe queste valli. Casentino e Valdarno divise, ma al tempo stesso unite dal Pratomagno. Sono diversi infatti i percorsi che fin dal Medioevo attraversavano il massiccio unendo queste due terre, le prime bagnate dall’Arno. Il simbolo del Pratomagno è la grande celebre croce di ferro realizzata nel 1928 sul suo crinale a 1592 metri di quota. Questa è visibile da quasi ogni zona delle due valli sottostanti. Ma la caratteristica per cui il monte è conosciuto sta nel suo nome: un grande prato che corre sulla quasi totalità del suo crinale (circa venti chilometri), da Monte Lori al Monte Secchieta (dove si arriva sia da Montemignaio che da Vallombrosa). Questo lungo prato posto così in alto e dal quale è possibile godersi incredibili panorami su mezza Toscana rende il Pratomagno un luogo ideale sia per fare brevi passeggiate che per affrontare impegnativi itinerari. Qui l’ambiente naturale è alquanto mutevole nei colori e nelle condizioni ambientali a secondo del momento del giorno e delle stagioni. Di particolare fascino sono le passeggiate sui prati nelle notti di luna piena. Il crinale del Pratomagno è inoltre un sorta di giardino naturale. Da aprile a settembre vi nascono tantissime varietà di fiori dai mille colori. Di particolare bellezza sono le fiorite di narcisi che troviamo circa a metà maggio, in particolare prima della salita per Cima Bottigliana provenendo da Monte Lori. #talla #yallersarezzo #yallersitalia #volgoitalia #new_photoitaly #volgoarezzo #volgotoscana #igersarezzo #toscana #shotz_of_italia #new_photoitaly #gosharewood #igerstoscana #historyandpics #traveldaw #turismo #landscape #europe_photogroup #italia #ig_captures #loves_united_toscana #igersitalia #italiagram #bestplace @discovertheworldwithoureyes #igerscasentino #shotz_of_toscana #casentino #loves_united_arezzo #capraia #pratomagno #mountains

Share 4 0

Il Borgo di Capraia (Talla) AR. Il grande massiccio del Pratomagno si estende in prevalenza sulla Provincia di Arezzo, ma con la sua parte più a nord (zona Vallombrosa) s’insinua anche nella Provincia di Firenze. Geograficamente la montagna divide il Casentino dal Valdarno Superiore e da ogni punto del suo crinale è possibile osservare entrambe queste valli. Casentino e Valdarno divise, ma al tempo stesso unite dal Pratomagno. Sono diversi infatti i percorsi che fin dal Medioevo attraversavano il massiccio unendo queste due terre, le prime bagnate dall’Arno. Il simbolo del Pratomagno è la grande celebre croce di ferro realizzata nel 1928 sul suo crinale a 1592 metri di quota. Questa è visibile da quasi ogni zona delle due valli sottostanti. Ma la caratteristica per cui il monte è conosciuto sta nel suo nome: un grande prato che corre sulla quasi totalità del suo crinale (circa venti chilometri), da Monte Lori al Monte Secchieta (dove si arriva sia da Montemignaio che da Vallombrosa). Questo lungo prato posto così in alto e dal quale è possibile godersi incredibili panorami su mezza Toscana rende il Pratomagno un luogo ideale sia per fare brevi passeggiate che per affrontare impegnativi itinerari. Qui l’ambiente naturale è alquanto mutevole nei colori e nelle condizioni ambientali a secondo del momento del giorno e delle stagioni. Di particolare fascino sono le passeggiate sui prati nelle notti di luna piena. Il crinale del Pratomagno è inoltre un sorta di giardino naturale. Da aprile a settembre vi nascono tantissime varietà di fiori dai mille colori. Di particolare bellezza sono le fiorite di narcisi che troviamo circa a metà maggio, in particolare prima della salita per Cima Bottigliana provenendo da Monte Lori. #talla #yallersarezzo #yallersitalia #volgoitalia #new_photoitaly #volgoarezzo #volgotoscana #igersarezzo #toscana #shotz_of_italia #new_photoitaly #gosharewood #igerstoscana #historyandpics #traveldaw #turismo #landscape #europe_photogroup #italia #ig_captures #loves_united_toscana #igersitalia #italiagram #bestplace @discovertheworldwithoureyes #igerscasentino #shotz_of_toscana #casentino #loves_united_arezzo #capraia #pratomagno #mountains

Share 4 0

Il Borgo di Capraia (Talla) AR. Il grande massiccio del Pratomagno si estende in prevalenza sulla Provincia di Arezzo, ma con la sua parte più a nord (zona Vallombrosa) s’insinua anche nella Provincia di Firenze. Geograficamente la montagna divide il Casentino dal Valdarno Superiore e da ogni punto del suo crinale è possibile osservare entrambe queste valli. Casentino e Valdarno divise, ma al tempo stesso unite dal Pratomagno. Sono diversi infatti i percorsi che fin dal Medioevo attraversavano il massiccio unendo queste due terre, le prime bagnate dall’Arno. Il simbolo del Pratomagno è la grande celebre croce di ferro realizzata nel 1928 sul suo crinale a 1592 metri di quota. Questa è visibile da quasi ogni zona delle due valli sottostanti. Ma la caratteristica per cui il monte è conosciuto sta nel suo nome: un grande prato che corre sulla quasi totalità del suo crinale (circa venti chilometri), da Monte Lori al Monte Secchieta (dove si arriva sia da Montemignaio che da Vallombrosa). Questo lungo prato posto così in alto e dal quale è possibile godersi incredibili panorami su mezza Toscana rende il Pratomagno un luogo ideale sia per fare brevi passeggiate che per affrontare impegnativi itinerari. Qui l’ambiente naturale è alquanto mutevole nei colori e nelle condizioni ambientali a secondo del momento del giorno e delle stagioni. Di particolare fascino sono le passeggiate sui prati nelle notti di luna piena. Il crinale del Pratomagno è inoltre un sorta di giardino naturale. Da aprile a settembre vi nascono tantissime varietà di fiori dai mille colori. Di particolare bellezza sono le fiorite di narcisi che troviamo circa a metà maggio, in particolare prima della salita per Cima Bottigliana provenendo da Monte Lori. #talla #yallersarezzo #yallersitalia #volgoitalia #new_photoitaly #volgoarezzo #volgotoscana #igersarezzo #toscana #shotz_of_italia #new_photoitaly #gosharewood #igerstoscana #historyandpics #traveldaw #turismo #landscape #europe_photogroup #italia #ig_captures #loves_united_toscana #igersitalia #italiagram #bestplace @discovertheworldwithoureyes #igerscasentino #shotz_of_toscana #casentino #loves_united_arezzo #capraia #pratomagno #mountains

Share 6 0

Il Borgo di Capraia (Talla) AR. Il grande massiccio del Pratomagno si estende in prevalenza sulla Provincia di Arezzo, ma con la sua parte più a nord (zona Vallombrosa) s’insinua anche nella Provincia di Firenze. Geograficamente la montagna divide il Casentino dal Valdarno Superiore e da ogni punto del suo crinale è possibile osservare entrambe queste valli. Casentino e Valdarno divise, ma al tempo stesso unite dal Pratomagno. Sono diversi infatti i percorsi che fin dal Medioevo attraversavano il massiccio unendo queste due terre, le prime bagnate dall’Arno. Il simbolo del Pratomagno è la grande celebre croce di ferro realizzata nel 1928 sul suo crinale a 1592 metri di quota. Questa è visibile da quasi ogni zona delle due valli sottostanti. Ma la caratteristica per cui il monte è conosciuto sta nel suo nome: un grande prato che corre sulla quasi totalità del suo crinale (circa venti chilometri), da Monte Lori al Monte Secchieta (dove si arriva sia da Montemignaio che da Vallombrosa). Questo lungo prato posto così in alto e dal quale è possibile godersi incredibili panorami su mezza Toscana rende il Pratomagno un luogo ideale sia per fare brevi passeggiate che per affrontare impegnativi itinerari. Qui l’ambiente naturale è alquanto mutevole nei colori e nelle condizioni ambientali a secondo del momento del giorno e delle stagioni. Di particolare fascino sono le passeggiate sui prati nelle notti di luna piena. Il crinale del Pratomagno è inoltre un sorta di giardino naturale. Da aprile a settembre vi nascono tantissime varietà di fiori dai mille colori. Di particolare bellezza sono le fiorite di narcisi che troviamo circa a metà maggio, in particolare prima della salita per Cima Bottigliana provenendo da Monte Lori. #talla #yallersarezzo #yallersitalia #volgoitalia #new_photoitaly #volgoarezzo #volgotoscana #igersarezzo #toscana #shotz_of_italia #new_photoitaly #gosharewood #igerstoscana #historyandpics #traveldaw #turismo #landscape #europe_photogroup #italia #ig_captures #loves_united_toscana #igersitalia #italiagram #bestplace @discovertheworldwithoureyes #igerscasentino #shotz_of_toscana #casentino #loves_united_arezzo #capraia #pratomagno #mountains

Share 8 0

Il grande massiccio del Pratomagno si estende in prevalenza sulla Provincia di Arezzo, ma con la sua parte più a nord (zona Vallombrosa) s’insinua anche nella Provincia di Firenze. Geograficamente la montagna divide il Casentino dal Valdarno Superiore e da ogni punto del suo crinale è possibile osservare entrambe queste valli. Casentino e Valdarno divise, ma al tempo stesso unite dal Pratomagno. Sono diversi infatti i percorsi che fin dal Medioevo attraversavano il massiccio unendo queste due terre, le prime bagnate dall’Arno. Il simbolo del Pratomagno è la grande celebre croce di ferro realizzata nel 1928 sul suo crinale a 1592 metri di quota. Questa è visibile da quasi ogni zona delle due valli sottostanti. Ma la caratteristica per cui il monte è conosciuto sta nel suo nome: un grande prato che corre sulla quasi totalità del suo crinale (circa venti chilometri), da Monte Lori al Monte Secchieta (dove si arriva sia da Montemignaio che da Vallombrosa). Questo lungo prato posto così in alto e dal quale è possibile godersi incredibili panorami su mezza Toscana rende il Pratomagno un luogo ideale sia per fare brevi passeggiate che per affrontare impegnativi itinerari. Qui l’ambiente naturale è alquanto mutevole nei colori e nelle condizioni ambientali a secondo del momento del giorno e delle stagioni. Di particolare fascino sono le passeggiate sui prati nelle notti di luna piena. Il crinale del Pratomagno è inoltre un sorta di giardino naturale. Da aprile a settembre vi nascono tantissime varietà di fiori dai mille colori. Di particolare bellezza sono le fiorite di narcisi che troviamo circa a metà maggio, in particolare prima della salita per Cima Bottigliana provenendo da Monte Lori. #talla #yallersarezzo #yallersitalia #volgoitalia #new_photoitaly #volgoarezzo #volgotoscana #igersarezzo #toscana #shotz_of_italia #new_photoitaly #gosharewood #igerstoscana #historyandpics #traveldaw #turismo #landscape #europe_photogroup #italia #ig_captures #loves_united_toscana #igersitalia #italiagram #bestplace @discovertheworldwithoureyes #igersvaldarno #shotz_of_toscana #casentino #loves_united_arezzo #capraia #pratomagno #mountains

Share 5 0
volontaricanilicasentino. Stoppa e Giorgia 🐕❤️🐕
#instadog#instavideo#divertimento#divertimento

Stoppa e Giorgia 🐕❤️🐕 #volontaricanilicasentino

Share 7 0
pilla_293. L'albero più fotografato di Romena

#romena #casentino

L'albero più fotografato di Romena #romena #casentino

Share 2 0

🇮🇹 Una piccola parte del nostro Team 💪🏼🔥⚒ manca sempre meno e ci sono ancora tantissime cose da fare!! 📝👷🏻‍♀️ Ci vediamo il 29 🥳🖤 • 🇬🇧 A small part of our Team 💪🏼🔥⚒ we are very close to the Biennial and there are still lots of things to do!! 📝👷🏻‍♀️ See you on the 29th 🥳😱 • • • • • #STIA #biennaleartefabbrile #ferrobattutostia #worldforgingchampionship #championship #biennale #wroughtiron #ferrobattuto #ferro #iron #forge #forging #forgiatura #ironworker #ironwork #ironworks #artisan #artigianato #handforged #blacksmith #blacksmithing #fabbro #fabbri #blacksmithart #blacksmithforge #blacksmithhammer #toscana #tuscany #casentino #metalwork

Share 38 2

Non camminare per arrivare alla meta, cammina per vivere quello che hai intorno, la meta arriverà... #fuorisentiero #fiume #torrente #river #trekking #escursionismo #hiking #trekkingtoscana #wildtuscany #casentino #casentinoselvaggio #cammino #sentiero

Share 21 0
nicola.marini03. 〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️
#funghi #natura #bosco #foresta #na

〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️ #funghi #natura #bosco #foresta #naturephotography #mushrooms #boletus #wood #porcini #estate #photo #foto #paese #borgo #campagna #toscana #italia #italy #poppi #canon #tuscany #tuscanycountry #landscape #casentino #tartufi #mountain #montagna #mycology 〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️〰️

Share 23 1
Advertisement
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Guido d’Arezzo’s Guidonian hand is a mnemonic system where note names are mapped to the human hand 🇮🇹🎼👐🏽

Share 17 3

Ragazzi che serata ieri...💣💣🚀🚀🔝🔝 @maxmaniatributeband Grazie per averci fatto ballare e cantare fino a tardi! Siete stati grandi! ♥️ Ricordiamo che lo streetfood @streetfooditalia è aperto anche oggi a pranzo! 🤤🤤 oppure ci vediamo stasera dalle 18.00 per l’ultima serata insieme e trovare Mister Casentino 2019! 🕺🏼 Venite a trovarci!!! #instaarezzo

Share 14 1